Contributi URBAN attività economiche
Aiuto per l'avvio di nuove attività economiche nel centro storico



Nuova pagina 1

AVVISO PUBBLICO

 

La Commissione Europea, con comunicazione agli Stati membri n° 2000/C141/04 del 28 aprile 2000, pubblicata nelle Gazzetta Ufficiale della Comunità europea, serie C 141/8 del 19 maggio 2000, ha dettato gli orientamenti relativi all’iniziativa comunitaria URBAN II, concernente la rivitalizzazione economica e sociale delle città e delle zone adiacenti in crisi, per promuovere uno sviluppo urbano sostenibile.


Bagheria possedeva i requisiti di accesso al finanziamento trattandosi di un centro urbano sito in una regione dell’obiettivo 1 dei Fondi Strutturali U.E..

 

Il Comune di Bagheria ha predisposto un programma di iniziativa comunitaria denominato “Ricominciare dalle Ville” in attuazione del Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 7/07/2000 e ammesso in fase istruttoria nel settembre 2000, individuando nel centro storico della città di Bagheria, di seguito denominata “area Urban”, una delle aree economicamente più degradate della città.

 

In tal modo l’Amministrazione comunale si è proposta di sviluppare le vocazioni di questa area e, nella fattispecie la sua vocazione artigianale e commerciale.


Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con decreto 27 maggio 2002, pubblicato sulla G.U.R.I. n. 213 dell’11 settembre 2002, ha finanziato i 20 programmi già ammessi e valutati che risultano utilmente collocati dall’undicesimo al trentesimo posto nella graduatoria generale, relativa al programma Urban II di cui all’art. 1, comma 3, del decreto del Ministro dei lavori pubblici n. 415 dell’11 aprile 2001 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 164 del 17 luglio 2001.


La Giunta Municipale con proprio atto n. 379 del 09/12/2002 ha approvato il progetto stralcio e il programma di completamento ai sensi del Decreto 27/05/2002 del Ministero Infrastrutture e Trasporti.


Tra gli interventi approvati figura quello inserito nell’Asse 2, Misura 2.1, Azione 2.1.1 – “Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico” che prevede l’erogazione di contributi, per un importo massimo fissato in euro 360.000, a sostegno delle attività artigianali, commerciali, di servizi e professionali da insediare nell’”Area Urban” e da erogare attraverso finanziamenti in conto interesse, per il tramite dei Consorzi di Garanzia Collettiva Fidi firmatari del protocollo d’intesa con l’Ufficio Urban.


Considerato che a tutt’oggi non sono pervenute richieste di finanziamento da parte delle imprese artigianali, commerciali, di servizi e professionali, per il tramite dei Consorzi Collettivi Fidi firmatari del protocollo d’intesa con l’Ufficio Urban. Ed al fine di accelerare le procedure di erogazione dei contributi, così come previsto dal cronoprogramma del progetto stralcio e del programma di completamento dell’accordo, di cui al Decreto 27/05/2002 del Ministero Infrastrutture e Trasporti.

Si stabilisce di utilizzare l’ammontare di euro 300.000,00 delle risorse disponibili nell’Asse 2, Misura 2.1, Azione 2.1.1 – “Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico”, al fine d’indire il presente bando, rendere noto la procedura per la presentazione e la valutazione delle domande di contributo e accessibili i finanziamenti a favore  delle attività artigianali, commerciali, di servizi e professionali localizzati o che s’intendono localizzare nel Centro Storico del Comune di Bagheria.


Art. 1 - Beneficiari
I beneficiari dell’intervento sono le imprese commerciali, artigianali e di servizi, compresi i servizi professionali, composte come segue:

Ditte individuali
L’impresa dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

w      Avere la sede legale nel Comune di Bagheria alla data di presentazione dell’istanza di finanziamento;

w      Impegnarsi a trasferire la sede legale nel Comune di Bagheria entro 60 giorni dalla comunicazione di concessione del finanziamento previsto dal presente bando;

 

Società
Dovranno essere composte da soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

w      Avere la sede legale nel Comune di Bagheria alla data di presentazione dell’istanza di finanziamento;

w      Impegnarsi a trasferire la sede legale nel Comune di Bagheria entro 60 giorni dalla comunicazione di concessione del finanziamento previsto dal presente bando;

 

Le iniziative artigianali e commerciali dovranno essere collocate all’interno dell’”Area Urban” così come delimitata dal programma approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

L’erogazione del contributo sarà condizionato al fatto che l’impresa sia in attività e non sia in stato di dissesto e/o di fallimento.

 

Possono presentare istanza di finanziamento a valere sulle somme di cui al presente avviso le imprese già esistenti e le nuove imprese, che propongono nuovi investimenti produttivi nel centro storico del Comune di Bagheria. Ai fini del presente avviso per nuove imprese s’intendono le imprese che si ubicheranno nel Centro Storico del Comune di Bagheria o già ubicate nel Centro Storico del Comune di Bagheria la cui attività sia iniziata nell’anno solare di pubblicazione del presente avviso pubblico.


Art. 2 - Disciplina concessione contributi

Tutti gli aiuti concessi sono erogati nei limiti del “de minimis” conformemente, quindi, alla disciplina comunitaria che stabilisce per i beneficiari di aiuti pubblici di sottoscrivere il proprio impegno a non usufruire di aiuti di questo tipo per un ammontare superiore a 100.000 euro per un periodo di tre anni.

Almeno il 25% dell’investimento complessivo programmato è a carico del beneficiario.

 


Art. 3 - Spese ammissibili/massimali

Il contributo erogato in conto capitale, assegnato nella misura del 75%, ha diversi massimali per tipologie di spesa ammissibile.


Le spese ammissibili, suddivise per massimali sono:

 

  1. Max euro 10.000,00 / Max euro per 15.000,00 per nuove imprese (si intendono quelle costituite nel presente anno 2005):

 

1)    Acquisto d’immobile da destinare a sede dell’attività;

2)    Realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali;

3)    Adozione di misure igienico-ambientali per la salvaguardia della salute dei laboratori;

4)    Installazione/adeguamento degli impianti e della sede (L. 46/90 e 626/94);

5)    Acquisto di macchinari e attrezzature nuovi (comprese attrezzature informatiche);

6)    Acquisto di programmi informatici, brevetti concernenti nuove tecnologie di prodotti e di processi produttivi.

 

Ai fini del presente avviso, in aggiunta alle spese di cui al precedente punto A, sono ammissibili anche le seguenti spese:

 

  1. Max euro 5.000,00 per:

1)    Spese di adeguamento D.L. 155/97 (igiene prodotti alimentari) e D.Lgs. 626/1994 (sicurezza sui luoghi di lavoro);

2)    Acquisto materie prime e semilavorati  (solo per il primo anno di attività);

3)    Affitto locali (solo per il primo anno di attività).

 

Non sono ammissibili a contributo le spese:

  • relative all’IVA;
  • relative agli investimenti realizzati mediante commessa interna o oggetto di autofatturazione;
  • relative ad imposte, spese notarili, oneri accessori;
  • relative all’acquisizione di macchinari installati presso terzi diversi dal richiedente;
  • sostenute prima della data di presentazione dell’istanza di finanziamento;
  • spese di progettazione e studi di fattibilità relativi agli investimenti di cui si richiedono i finanziamenti.

Nel caso in cui fossero richiesti contributi per più tipologie di spesa ammissibile il tetto massimo di contributo concedibile non può eccedere in ogni caso la somma di € 15.000,00 o di 20.0000,00 per nuove attività.

Le spese di cui sopra decorrono dal giorno successivo alla data di presentazione dell’istanza di finanziamento all’Ufficio Urban di Bagheria.

 

 

 

Art. 4 - Documentazione da trasmettere

La domanda, di cui allo schema in allegato, dovrà essere corredata della seguente documentazione:
A) Preventivo analitico delle spese, al netto dell’IVA, con l’indicazione degli impianti delle opere edili,  delle attrezzature, dei macchinari, dei beni materiali ed immateriali e altre spese ammissibili;

B) Nel caso di  impianti e di opere edili, perizia giurata di un tecnico abilitato sugli interventi previsti e sulla congruità economica delle spese preventivate;

C) Dichiarazione di non aver richiesto e di impegnarsi a non richiedere sui medesimi investimenti altre agevolazioni pubbliche;

D) Impegno a:

§       conservare la documentazione delle spese per un periodo di 5 anni;

§       mantenere la proprietà o la disponibilità degli immobili ristrutturati per almeno 5 anni;

§       mantenere l’attività che beneficia del contributo per almeno 5 anni;

§       non distogliere dall’attività i macchinari e le attrezzature per cui è stato erogato il contributo per una durata di 5 anni;

§       non modificare la destinazione d’uso dei locali ristrutturati tramite contributo per almeno 5 anni;

§       disponibilità ad eventuali verifiche da parte dei tecnici e/o dei consulenti indicati dal Comune di Bagheria per la constatazione dell’inizio dei lavori e della loro conformità in corso d’opera e – anche successivamente – dell’effettiva realizzazione;

§       impegno a rispettare tutte le disposizioni del presente bando e a realizzare il piano di investimento nei termini preventivati sotto pena di revoca delle agevolazioni;

§       impegno a dichiarare con apposita targhetta esposta all’esterno del locale l’ottenimento degli aiuti con il finanziamento del Programma URBAN ITALIA.

Dovranno essere, inoltre, presentati i seguenti documenti:

E.    contratto di locazione o preliminare di contratto di locazione o qualsiasi altro atto di disponibilità dell’immobile, con dichiarazione sottoscritta dalle parti in cui si attesta che il contratto verrà perfezionato secondo la normativa vigente entro 30 giorni dalla avvenuta comunicazione dell’ammissione a finanziamento;

F.    Copia del Modello della richiesta di apertura della P. IVA -  Mod. AA9/7, per le ditte individuali, lavoratori autonomi - Mod. AA7/7, per i soggetti diversi dalle persone fisiche (società, enti, ecc.).

Per le persone fisiche:

G.   Certificato di iscrizione al Registro delle Imprese o, per le nuove iniziative, dichiarazione autocertificata in cui si attesta che il titolare dell’iniziativa è in possesso dei requisiti soggettivi per ottenere l’iscrizione sul Registro delle Imprese o ad eventuali albi nei tempi previsti per la conclusione dell’intervento, qualora venga ammesso a finanziamento.
Per le persone giuridiche:

H.    Nel caso di nuove imprese, dichiarazione autocertificata in cui si attesti l’impegno a costituire la nuova impresa entro 30 giorni dalla avvenuta comunicazione dell’ammissione a finanziamento richiesto.

 

 

Art. 5 - Contenuto del plico

Il plico dovrà includere a pena di inammissibilità:

1.     una busta chiusa sulla quale sia riportata la dicitura “Progetto per l’avvio di nuove attività economiche” contenente quanto indicato alle lettere A) B) C) D) E) F) G) del precedente articolo 4.

 

Art. 6 - Valutazione delle domande

La valutazione dei progetti presentati sarà effettuata in base ai seguenti elementi:

 

1

Creazione di occupazione

per ogni assunto fino ad un massimo di tre (punti 10 nel caso di assunzione di portatori di handicap con invalidità almeno del 70%)

Punti 5

2

Attività di nuova costituzione da parte di giovani di età inferiore a 35 anni

Punti 15

3

Artigianato storico tradizionale

(settori: valorizzazione e commercio di prodotti tipici locali, dolci ed affini, pelli e cuoio, tessile e ricamo, ceramica e decoro, restauro, legno e fibre, fotografia, decoro del carretto siciliano, ceroplastica)

Punti 15

4

Iniziative imprenditoriali localizzate nelle piazze del centro storico inserite nel programma Urban Italia Città di Bagheria -  Azione 1.2.2

Punti 15

5

Maggiore investimento da parte dei privati così schematizzato:

 

0 – 30.987 euro

2 punti

30.988 – 77.468 euro

4 punti

da 77.469 in poi

6 punti

 

In caso di ulteriore parità il posizionamento in graduatoria sarà determinato tenendo conto dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze.


La selezione delle domande di contributo sarà effettuata da un Nucleo di Valutazione, designato dal Sindaco, che si potrà avvalere delle professionalità impiegate nell’Ufficio Urban e nello “Sportello Unico per le Attività Produttive” della città di Bagheria.

 

Il Nucleo di Valutazione redigerà, entro e non oltre 45 giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle domande, un’apposita graduatoria finale degli ammessi al contributo nell’ordine risultante dall’attribuzione dei punteggi previsti dal presente bando.
La comunicazione dell’inserimento nella graduatoria comporta, salve le legittime cause di esclusione o revoca dei contributi di cui al successivo art. 10, l’acquisizione del diritto al contributo.
Pertanto i beneficiari potranno, a seguito della comunicazione di inserimento nella graduatoria, in attesa degli stanziamenti, effettuare gli interventi previsti anticipando le somme necessarie.

 

Art. 7 - Istruttoria delle domande

Le domande di contributo saranno ordinate in apposita graduatoria.

I contributi saranno assegnati fino alla concorrenza dei fondi disponibili. Le eventuali somme residue saranno destinate ad un nuovo bando di gara.

Nel caso di rinuncia, mancanza dei requisiti sostanziale e/o nel caso di reperimento di nuove risorse finanziarie, si procederà al finanziamento delle iniziative utilmente inserite in graduatoria attraverso il meccanismo dello “scorrimento della graduatoria”.

L’avvenuta ammissione a finanziamento sarà comunicata ai soggetti interessati con raccomandata A/R.

Il beneficiario dovrà presentare, entro 30 giorni dalla comunicazione della ammissione a finanziamento del contributo, pena la decadenza dello stesso, i seguenti documenti:

1.     Relazione sull’intervento, con indicazione dettagliata dei tempi di realizzazione e dei costi;

  1. Contratto di locazione o titolo di proprietà o altro titolo di disponibilità dell’immobile, secondo le forme di legge;
  2. Dichiarazione autocertificata del richiedente attestante che non saranno utilizzati aiuti comunitari per la medesima opera, per un ammontare superiore a 100 mila euro per un periodo di tre anni comprensivo del contributo di cui al presente bando;
  3. Autocertificazione del beneficiario proprietario o a ciò autorizzato dal proprietario che si obbliga al mantenimento della destinazione d’uso dell’immobile delle attrezzature ed i macchinari per almeno 5 anni;
  4. Atto costitutivo e statuto nel caso di società.

 

L’Amministrazione Comunale comunicherà ai soggetti interessati la concessione dei contributi a mezzo di pubblicazione sul sito www.bagheria.org e mediante lettera raccomandata A/R.


Art. 8 - Erogazione dei contributi in conto capitale

Per ciascun progetto sarà erogato un contributo pari al 75% del totale dell’investimento ammissibile e sino ad un massimo di euro 15.000,00 – euro 20.000,00 per nuove attività.

 

Il contributo verrà liquidato nei modi seguenti:

  1. entro 30 giorni dalla presentazione della rendicontazione delle spese sostenute per la realizzazione dell’intervento;
  2. a rimborso, per stati di avanzamento (massimo due rimborsi) delle spese effettuate su presentazione di fatture quietanzate da parte dei fornitori, sino ad un importo massimo pari al 70% del contributo approvato. Il saldo avverrà entro 30 giorni dalla verifica dell’effettivo svolgimento del programma approvato;

 

L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di concedere, a richiesta, un anticipo pari al 40% del contributo ammesso a finanziamento, entro 30 giorni dalla comunicazione da parte del beneficiario dell’avvenuto inizio dei lavori, mediante dichiarazione autocertificata. Il beneficiario dovrà in questo caso prestare, per un importo equivalente all’anticipazione, fideiussione bancaria o assicurativa a garanzia della corretta e conforme realizzazione del progetto di investimento ammesso a contributo, fideiussione che sarà svincolata successivamente al saldo. Il saldo avverrà entro 30 giorni dalla verifica dell’effettivo svolgimento del programma approvato.

 

L’erogazione del contributo è subordinata alla presentazione, all’Ufficio Urban “Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico”, da parte del richiedente, dei seguenti documenti in originale o in copia conforme all’originale:

 

  1. Dichiarazione di aver posto gli investimenti realizzati al servizio dell’attività d’impresa;
  2. Certificato CCIAA con annotata la vigenza e la non fallenza;
  3. Copia del Modello della richiesta di apertura della P. IVA -  Mod. AA9/7, per le ditte individuali, lavoratori autonomi - Mod. AA7/7, per i soggetti diversi dalle persone fisiche (società, enti, ecc.).
  4. Fatture quietanzate degli investimenti effettuati. La quietanza può consistere in una lettera liberatoria rilasciata dal fornitore, in una ricevuta bancaria o in una copia di assegno bancario. Le fatture pagate in contanti e/o il cui pagamento non risulti dimostrato con una delle suddette modalità non saranno prese in considerazione ai fini della liquidazione dei benefici concessi;
  5. certificati di collaudo e di agibilità e sicurezza, ove previsti dalla vigente normativa.

 

Qualora le spese documentate risultino inferiori a quelle preventivate, l’Amministrazione Comunale procederà, attraverso lo scorrimento della graduatoria ad assegnare le risorse residue alle imprese in posizione utile a partire dalla prima non finanziata in precedenza. 
Relativamente ai costi ammessi al contributo il beneficiario è tenuto a conservare la documentazione originale di spesa per cinque anni successivi al completamento degli investimenti.
Gli interventi dovranno essere avviati entro 45 giorni dall’avvenuta comunicazione della concessione del contributo, pena la decadenza dello stesso, e completati entro e non oltre i successivi 6 mesi.

Il beneficiario deve consentire l’accesso ai funzionari dell’Amministrazione Comunale per il controllo e della verifica della corretta e conforme realizzazione.

Il beneficiario si impegna a trasmettere tutta la documentazione ed ogni altra informazione prevista dal bando o comunque richiesta dall’Amministrazione comunale.

Il beneficiario qualora intenda rinunciare ai benefici di cui al presente bando, dovrà darne immediata comunicazione all’Amministrazione comunale mediante lettera raccomandata.

Il mancato completamento del programma d’investimento oggetto del finanziamento comporta il recupero, da parte dell’Amministrazione Comunale, delle somme effettivamente erogate così come stabilito dall’art. 10 del presente bando.

 

Art. 9 - Modalità di presentazione delle domande

La domanda, redatta secondo lo schema allegato e corredata dalla prescritta documentazione, dovrà essere consegnata dietro rilascio di ricevuta al Comune di Bagheria – Ufficio Urban – Piazza Indipendenza – 90011 Bagheria (PA)  in busta chiusa recante la dicitura “URBAN ITALIA – Comune di Bagheria – Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico” entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente bando all’albo pretorio del Comune di Bagheria. Farà fede il timbro postale. Le istanze pervenute successivamente a tale data non saranno prese in considerazione.

Copia del bando è disponibile presso l’Ufficio Urban e sul sito Internet: www.bagheria.org.


Art. 10 - Revoche dei benefici e sanzioni

Il Comune di Bagheria si riserva la facoltà di effettuare ispezioni atte ad accertare l’effettivo svolgimento del progetto di investimento e il suo mantenimento alla destinazione aziendale proponendo al Comitato di Valutazione la revoca dei benefici nei seguenti casi:

A.    presentazione di dati o dichiarazioni non veritiere;

B.    mancata ultimazione del progetto e mancata presentazione della documentazione finale di spesa entro i termini fissati dal presente bando, compresa la distrazione dell’investimento dai fini aziendali;

C.    progetto realizzato in maniera difforme da quanto originariamente preventivato;

D.    mancato rispetto delle disposizioni previste dal bando;

E.    erogazione sul medesimo investimento di altre agevolazioni pubbliche.

 

La revoca comporta la restituzione dei contributi indebitamente percepiti, maggiorati degli interessi legali in vigore tempo per tempo.


Qualora i beni acquistati con l’intervento siano alienati, ceduti o distratti nei 5 anni successivi alla concessione, è disposta la revoca dello stesso e la restituzione anche in misura parziale, purché proporzionale all’inadempimento riscontrato, di quanto percepito maggiorato degli interessi pari al tasso ufficiale di sconto vigente.



 

                                                                              Il Responsabile del Procedimento

                                                                                        Ing. Giovanni Mineo
SCHEMA DI DOMANDA
(Dichiarazione sottoscritta con le modalità previste dall’art. 38, comma 3, del D.P.R. n. 445/2000)


ALL’UFFICIO URBAN CITTÀ DI BAGHERIA
PIAZZA INDIPENDENZA
90011 BAGHERIA (PA)    

 


Il sottoscritto_________________________________________________nato a _______

 

________________________(prov.______), il ___________ e residente in ___________

 

________________________________(prov.___), codice fiscale____________________

 

nella qualità di ____________________________________________________________

 

dell’impresa individuale/Società_______________________________________________

 

operante nell’ambito del settore di attività_______________________________________

 

codice fiscale/P.IVA:__________________________ anno d’inizio dell’attività__________

 

Codice attività ATECO______________________

 

PRESENTA

 

domanda per la concessione dei benefici previsti dal Programma d’Iniziativa Comunitaria URBAN ITALIA – Città di Bagheria  - “Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico” a favore del progetto allegato di cui all’art. 1 del bando il cui costo totale ammonta a euro__________________ e per il quale chiede euro _________________ di contributo pari al _______% del totale.

A tal fine allega di seguenti documenti:

  1. Descrizione analitica dell’intervento comprensiva di quadro economico finanziario (massimo 5 pagine dattiloscritte);
  2. Preventivo disaggregato delle spese, al netto di IVA, con l’indicazione dei tempi di realizzazione;
  3. Nel caso di  impianti e di opere edili, perizia giurata di un tecnico abilitato sugli interventi previsti e sulla congruità economica delle spese preventivate;
  4. Titolo di possesso dei locali oggetto dell’investimento. Nel caso di preliminare di contratto di locazione o altra forma di disponibilità dei locali, il richiedente dovrà allegare una dichiarazione sottoscritta dalle parti in cui si attesta che il contratto verrà perfezionato secondo la normativa vigente entro 30 giorni dall’avvenuta comunicazione dell’ammissione a finanziamento.

 

Il sottoscritto

DICHIARA

§       l’insussistenza di procedimenti o di provvedimenti “a proprio carico o a carico dei familiari conviventi” per l’irrogazione di misure di prevenzione previste dalla vigente legislazione antimafia;

§       di non essere stato sottoposto ad estorsioni (pizzo, usura….) e di non essere stato condizionato per acquisto di materia prime o per noli si mezzi ed attrezzature, senza aver denunciato alle forze dell’ordine tali evenienze;

§       di non aver richiesto e di non avere intenzione di richiedere sui medesimi investimenti altre agevolazioni pubbliche

§       di aver preso visione del bando e dell’appendice.

Che l’iniziativa proposta presente le seguenti caratteristiche:

 

1

N. totale di occupati previsti

n.

Di cui portatori di handicap

n.

2

Attività di nuova costituzione da parte di giovani di età inferiore a 35 anni

 

3

Artigianato storico tradizionale – settori:

Casella di testo:  

 

           valorizzazione e commercio di prodotti tipici locali

 

Casella di testo:  

 

pelli e cuoio

 

Casella di testo:  

 

tessile e ricamo

 

Casella di testo:  

 

Casella di testo:  

 

ceramica e decoro

 

Casella di testo:  

 

restauro

 

Casella di testo:  

 

legno e fibre

 

fotografia

Casella di testo:  

 

decoro del carretto siciliano

 

Casella di testo:  

 

           ceroplastica

 

4

Iniziative imprenditoriali localizzate nelle piazze del centro storico inserite nel programma Urban Italia Città di Bagheria -  Azione 1.2.2

 

5

Investimento complessivamente previsto in euro:

 

 

 

Il sottoscritto

SI IMPEGNA A

§       conservare la documentazione delle spese per un periodo di 5 anni;

§       mantenere la proprietà o la locazione degli immobili ristrutturati, non modificare la destinazione d’uso, per almeno 5 anni;

§       mantenere l’attività che beneficia del contributo per almeno 5 anni;

§       non distogliere dall’attività i macchinari e le attrezzature per cui è stato erogato il contributo per almeno 5 anni;

§       permettere ispezioni da parte di tecnici e/o consulenti indicati dal Comune di Bagheria per la constatazione dell’inizio dei lavori e della conformità in corso d’opera e, anche successivamente, dell’effettiva realizzazione;

§       dichiarare con apposita targhetta ben esposta all’esterno del locale, l’ottenimento degli aiuti con il finanziamento del Programma URBAN ITALIA.

Il sottoscritto si impegna, inoltre, in caso di revoca o di decadenza del contratto dal contributo, a darne immediata restituzione all’Amministrazione comunale, gravato degli interessi legali a decorrere dalla data di erogazione fino alla data di restituzione.
La mancata osservanza degli obblighi derivanti dai suddetti impegni comporterà la decadenza del contributo.

Data ___________

                                                               In fede ________________________________

 

Si allega copia di documento d’identità per autentica della firma  (art. 38 D.P.R. n° 445 del 28/12/2000 e successive modificazioni e integrazioni).

Si comunica ai sensi del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati persona(i) che:

§      i dati da Lei forniti con il presente modulo saranno oggetto di trattamento al fine di poter effettuare una adeguata valutazione della Sua domanda di ammissione alle agevolazioni anche mediante l'inserimento e l'elaborazione in supporti informatici protetti;

§      la comunicazione dei dati della domanda di finanziamento sono obbligatori ed in sua mancanza la domanda non sarà ritenuta accoglibile; la comunicazione dei restanti dati, contenuti nella scheda di valutazione, non sono obbligatori ma il rifiuto della loro comunicazione potrebbe non permettere una adeguata valutazione della domanda;

§      i dati da Lei forniti saranno comunicati agli organismi incaricati di svolgere per nostro conto le attività di formazione, tutoraggio e monitoraggio;

§      in relazione al trattamento dei dati personali l'interessato ha i diritti riconosciuti dal D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali";

§      il titolare del trattamento è l’Ufficio Urban del Comune di Bagheria con sede in Bagheria, Piazza Indipendenza – c/o Ufficio tecnico Comunale, nella persona del R.U.P. del programma Urban Italia Città di Bagheria ing. Giovanni Mineo.

 

Ai sensi del D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", informato delle finalità del trattamento e delle modalità della sua realizzazione, autorizzo l’Ufficio Urban del Comune di Bagheria alla comunicazione e diffusione dei dati personali contenuti nella presente domanda di ammissione alle agevolazioni “Aiuti per l'avvio di nuove attività economiche nel Centro storico”.

 

                      Firma _________________________



Comune di Bagheria
10/12/2005




leggi altre notizie

indietro
 

Copyright 2003 .Realizzazione Siti - A cura di Juan Carlos Ghioldi e il Comune di Bagheria. Foto di Annalisa Nisi.
Le informazioni fornite dal Comune di Bagheria sono riprodotte solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, cui solo � dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati n� di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione.
 
 
Sedo - Buy and Sell Domain Names and Websites project info: bagheria.org Statistics for project bagheria.org etracker® web controlling instead of log file analysis