Avviso pubblico indicativo
di project financing - selezione del promotore, per la progettazione, realizzazione, ampliamento, manutenzione e gestione del cimitero comunale



AVVISO PUBBLICO INDICATIVO

DI PROJECT FINANCING - SELEZIONE DEL PROMOTORE

Il Comune di Bagheria (PA) ha incluso nel programma triennale dei lavori pubblici, approvato con deliberazione del Consiglio comunale n° 87 del 27.05.2005, l’intervento per la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione del cimitero comunale e del suo ampliamento in variante allo strumento urbanistico vigente, con ricorso alla procedura della finanza di progetto di cui agli artt. 37bis e seguenti della L. 109/1994 come recepita dalla L.r. 7/2002 e successive modifiche ed integrazioni.

La realizzazione dell’opera riveste carattere di particolare urgenza, stante il grave fabbisogno di sepolture attualmente non soddisfatto.

Con il presente avviso l’Amministrazione intende sollecitare la presentazione di proposte per la realizzazione dell’intervento con risorse interamente a carico del promotore.

 

I. Caratteristiche generali dell’intervento.

L’intervento, descritto nel documento preliminare di fattibilità, prevede essenzialmente:

-          l’ampliamento dell’attuale sito cimiteriale, da realizzarsi nel rispetto dell’attuale impianto architettonico, nonché della disciplina normativa e regolamentare vigente in materia;

-          la realizzazione di una strada di collegamento tra la S.P. Messina-Palermo ed il plesso cimiteriale, con eventuale ulteriore spazio di parcheggio oltre i due esistenti, nonché l’interconnessione tra essi;

-          la realizzazione di un numero di sepolture in grado di coprire il fabbisogno per almeno venticinque anni e, in particolare, non meno di:

a)      6.400 nuovi loculi;

b)      70 nuove grandi ed 80 nuove piccole cappelle, rispettivamente da almeno  10 e 6 posti;

c)      940 cinerari individuali;

d)      45 posti nel famedio;

e)      160 ossari individuali;

-          la realizzazione di un crematorio ed annessi cinerari individuali;

-          l’istituzione di un’area per l’insediamento di sepolture di altre religioni, nonché di un’area per le sepolture mediante inumazione;

-          il restauro e la ristrutturazione della “cappella delle anime sante” e dei porticati est ed ovest nel plesso esistente e dei corpi accessori esistenti;

-          la realizzazione nel plesso esistente ed in quello da costruire di spazi a verde, sia su sede stradale che pedonale, nonché negli spazi privati e pubblici, armonizzandoli con il genius loci e distinguendoli per essenze arboree;

-          la realizzazione dei necessari impianti ed i relativi allacciamenti alle reti esistenti;

-          la realizzazione di tutti i servizi cimiteriali necessari e/o prescritti dalla disciplina normativa e regolamentare vigente.

Il Concessionario deve, altresì, prevedere:

-          l’eliminazione delle barriere architettoniche nel cimitero esistente;

-          la manutenzione di tutti i corpi di fabbrica, impianti, sedi stradali e pedonali del plesso esistente, nonché i macchinari tutti a servizio del cimitero.

Le opere pubbliche dovranno essere eseguite nel rispetto di tutte le normative vigenti in materia di lavori pubblici ed urbanistica, nonché in conformità al regolamento di Polizia mortuaria.

Rimane a carico del Comune ogni adempimento necessario all’introduzione della necessaria variante al P.R.G. vigente entro il termine della futura aggiudicazione della concessione.

Le indicazioni tecniche e progettuali relative alle opere da realizzare, nonché al servizio da affidare in concessione, sono desumibili dal documento preliminare disponibile presso il Comune.

L’ipotesi di spesa per la realizzazione delle sole opere è di € 7.500.000,00 circa, oltre gli oneri accessori previsti dalle norme vigenti.

 

2. Soggetti abilitati a presentare proposte e requisiti.

Possono presentare proposte i soggetti indicati dall’art. 37bis, comma 2, della L. 109/1994, nonché i soggetti di cui all’art. 99 del D.P.R. n° 554/1999.

 

3. Termine, modalità di presentazione delle proposte e loro contenuto.

Le proposte vanno presentate entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso.

Esse dovranno pervenire presso il Comune di Bagheria, Ufficio settimo settore, entro le ore 12,00 del giorno di scadenza del termine, in plico debitamente sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, indirizzato al Signor Sindaco del Comune di Bagheria – “Protocollo Generale Settore VII° - Corso Umberto I° n. 157, 90011 Bagheria (PA)”.

Il plico dovrà recare, oltre all’indicazione del mittente, la seguente dicitura:
Proposta di project financing per
la progettazione, realizzazione, ampliamento, manutenzione e gestione  del cimitero comunale”.

Il plico dovrà contenere, a sua volta, due buste, anch’esse debitamente sigillate e controfirmate su tutti i lembi di chiusura, contrassegnate come segue: A - Documentazione amministrativa e B - Proposta.

Nella busta “A dovrà essere contenuta, a pena di esclusione dalla selezione, la seguente documentazione:

1)      domanda di partecipazione alla selezione volta all’individuazione del promotore, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura;

2)      dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, attestante il possesso dei requisiti tecnico-economici, conforme a quanto prescritto dal combinato disposto degli artt. 98 e 95 del D.P.R. 554/1999, con indicazione specifica della ricorrenza di ciascun requisito ed elemento prescritto dal combinato disposto degli artt. 98 e 95 del D.P.R. 554/1999, ovvero, per i soggetti di cui all’art. 99, comma 1, del D.P.R. 554/1999, il possesso dei requisiti ivi indicati;

3)     dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello stato di appartenenza e resa a pena di esclusione in un unico documento, con le quali il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità:

a)      dichiara, indicandole specificamente, di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’articolo 75, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g) ed h), del D.P.R. 554/99 e successive modificazioni;

b)      dichiara che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono  stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’articolo 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423, irrogate nei confronti di un proprio convivente;

c)      dichiara che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

d)      indica i nominativi, le date di nascita e di residenza degli eventuali titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di poteri di rappresentanza e soci accomandatari;

e)      nel caso di concorrente stabilito in altri stati aderenti all’Unione Europea: attesta di possedere i requisiti d’ordine speciale previsti dal D.P.R. 34/2000 accertati, ai sensi dell’articolo 3, comma 7, del suddetto D.P.R. 34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi;

f)       elenca le imprese (denominazione, ragione sociale e sede) rispetto alle quali, ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile, si trova in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato; tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa;

g)      nel caso di concorrente che occupa non più di 15 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora non abbia effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000: dichiara la propria condizione di non assoggettabilità agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla legge 68/99;

h)      nel caso di consorzi di cui all’articolo 10, comma 1, lettere b) e c) della legge 109/94 e successive modificazioni, nel testo coordinato con le norme della legge regionale 2 agosto 2002, n. 7 e successive modificazioni ed integrazioni: indica per quali consorziati il consorzio formuli la proposta e relativamente a questi ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla procedura di selezione in qualsiasi altra forma;

i)        nel caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - non ancora costituito: indica a quale concorrente, in caso di individuazione quale promotore, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo;

j)        nel caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - non ancora costituito: assume l’impegno, in caso di individuazione quale promotore, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di  lavori pubblici con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);

4)       nel caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - già costituito: mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l’atto costitutivo in copia autentica del consorzio o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);

5)       nel caso di concorrente che occupa più di 35 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora abbia effettuato una nuova assunzione dopo il 18 gennaio 2000: dichiarazione del legale rappresentante di regolarità dell’impresa nei confronti della legge n. 68/99;

6)       nel caso in cui il soggetto partecipante alla selezione intenda eseguire i lavori con la propria organizzazione di impresa: attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante ed accompagnata da copia del documento di identità dello stesso) o, nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, più attestazioni (o fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti ed accompagnate da copie dei documenti di identità degli stessi), rilasciata/e da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere.

Le dichiarazioni di cui ai punti 2) e 3) devono essere sottoscritte dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi le medesime dichiarazioni devono essere prodotte o sottoscritte da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico).

Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

Le dichiarazioni di cui al punto 3), lettera a) [limitatamente alle lettere b) e c) dell’articolo 75, comma 1, del D.P.R. 554/1999 e successive modificazioni] e lettere b) e c) devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’articolo 75, comma 1, lettere b) e c) del D.P.R. 554/99 e successive modificazioni.

La documentazione di cui al punto  4) deve essere unica, indipendentemente dalla forma giuridica del concorrente.

In caso di associazione temporanea o consorzio o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico) già costituito o da costituirsi la dichiarazione di cui al punto 5) deve riguardare ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico).

Nel plico contraddistinto dalla lettera “B dovrà essere contenuta la proposta con i relativi allegati.

Le proposte dovranno essere corredate, a pena di esclusione dalla selezione, da tutti gli elaborati indicati dall’art. 37bis della L. 109/1994 e s.m.i.

In particolare:

-          studio di inquadramento territoriale ed ambientale;

-          studio di fattibilità;

-          progetto preliminare;

-          bozza di convenzione;

-          piano economico-finanziario asseverato da un istituto di credito o da società di servizi costituite dall’istituto di credito stesso ed iscritte nell’elenco generale degli intermediari finanziari, ai sensi dell’art. 106 del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, di cui al D.Lgs. 1 settembre 1993, n° 385, o da una società di revisione ai sensi dell’art. 1 della L. 23 novembre 1939, n° 1966;

-          specificazione delle caratteristiche del servizio e della gestione;

-          indicazione degli elementi di cui all’art. 21, comma 2, lett. b), della L. 109/1994, come recepita dalla L.r. 7/2002 e successive modifiche ed integrazioni;

-          garanzie offerte dal promotore all’amministrazione aggiudicatrice;

-          importo delle spese sostenute per la predisposizione della proposta stessa, soggetto all’accettazione da parte dell’amministrazione aggiudicatrice, nei limiti del 2,5% del valore dell’investimento, come desumibile dal piano economico-finanziario, comprensivo degli eventuali diritti sulle opere dell’ingegno di cui all’art. 2578 cod. civ.

Alla bozza di convenzione dovrà essere allegato un capitolato prestazionale relativo all’attività di manutenzione dell’impianto cimiteriale.

Tale capitolato dovrà indicare sia gli interventi ordinari che straordinari, specificando quali debbano intendersi a carico del concessionario e quali debbano essere considerati interventi a richiesta e, dunque, a carico dell’amministrazione, con l’indicazione dei relativi prezzi.

L’apertura dei plichi contenenti l’offerte è prevista per il giorno  10 Gennaio 2006.

 

4. Criterio di selezione.

Ai fini della selezione del promotore, l’amministrazione nominerà una commissione composta da tre membri scelti tra i funzionari tecnici e amministrativi del Comune.

La composizione di tale commissione verrà resa nota il giorno antecedente l’apertura delle offerte.

La selezione avverrà soltanto tra le proposte dei concorrenti che avranno regolarmente prodotto la documentazione amministrativa di cui al punto 2. del presente avviso.

In caso di presentazione di proposte da parte di più concorrenti, ai fini dell’individuazione del promotore che avrà presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa si procederà con il metodo di valutazione ai sensi dell’art. 91, comma 3, del D.P.R. n° 554/1999, ossia con il metodo “aggregativo-compensatore” di cui all’Allegato B al predetto regolamento attuativo, che sarà articolato secondo un punteggio che terrà conto degli elementi di valutazione di seguito elencati.

Per quanto riguarda la determinazione dei coefficienti per la valutazione degli elementi di natura qualitativa (valore tecnico ed estetico dell’opera, modalità di gestione e manutenzione, possesso di certificati di qualità) si utilizzerà il confronto a coppie, mentre per la determinazione dei coefficienti per la valutazione degli elementi di natura quantitativa (tempi di progettazione ed esecuzione dei lavori, valore economico ) si utilizzerà l’interpolazione lineare.

Il punteggio da assegnare ai predetti elementi di valutazione sarà complessivamente pari a cento come  appresso specificato:

1)   valore tecnico ed estetico dell’opera (con riferimento alla quantità e qualità degli allegati progettuali e delle soluzioni proposte, ritenute vantaggiose per l’amministrazione in termini di costi-benefici): punteggio massimo 20;

2)   modalità di gestione e manutenzione (con riferimento al numero ed alla tipologia dei servizi e degli interventi manutentivi, al grado di autonomia della gestione cimiteriale tale da permettere all’amministrazione comunale di limitare la propria attività alla mera supervisione, alla distinzione tra spese di manutenzione a carico del concessionario ed a carico dell’amministrazione): punteggio massimo 25;

3)   possesso di certificati di qualità (possesso della certificazione ISO 9000 o equivalente, da parte dell’impresa singola o, in caso di associazione, da parte dell’associata con quota di maggioranza): punteggio massimo  5;

4)   tempi di progettazione ed esecuzione dei lavori: punteggio massimo 10, attribuendo coefficiente pari a zero ai seguenti elementi posti a base di gara:
- 60 giorni per la redazione del progetto preliminare da redigersi in qualità di promotore.  Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 2 punti, per l’offerta indicante il maggiore numero di giorni di anticipo rispetto al termine di 90 giorni previsto per la consegna del progetto);
-120 giorni per la redazione del progetto definitivo. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 2 punti, per l’offerta indicante il maggiore numero di giorni di anticipo rispetto al termine di 150 giorni previsto per la consegna del progetto);
- 90 giorni per la redazione del progetto esecutivo. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 2 punti, per l’offerta indicante il maggiore numero di giorni di anticipo rispetto al termine di 150 giorni previsto per la consegna del progetto);
- 24 mesi consecutivi per l’esecuzione dei lavori oggetto di convenzione. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 4 punti, per l’offerta indicante il maggiore numero di giorni di anticipo rispetto al termine di 24 mesi consecutivi previsto per l’ultimazione dei lavori);

5)   valore economico: punteggio massimo 40, attribuendo coefficiente pari a zero ai seguenti elementi:
- maggiore prezzo medio unitario per loculo. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 10 punti, per l’offerta che, considerando il numero di loculi da realizzare ed il prezzo per ciascuno di essi, avrà complessivamente indicato il prezzo unitario medio più basso; per prezzo medio unitario si intende la media aritmetica data dal prodotto del numero di loculi per ciascun prezzo unitario, diviso il numero totale dei loculi;
- maggiore prezzo medio unitario per lotto di terreno destinato alla realizzazione di cappelle.  Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 5 punti, per l’offerta che avrà espresso il prezzo medio unitario per lotto più basso; per prezzo medio unitario per lotto si intende la media aritmetica del prodotto dato dal numero di lotti per cappelle grandi e piccole, per ciascun prezzo unitario, diviso il numero totale di lotti;
- maggiore prezzo unitario per cinerario individuale.  Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 5 punti, per l’offerta che avrà indicato il prezzo unitario più basso;
- canone concessorio nullo corrisposto all’Amministrazione.  Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 10 punti, per l’offerta di canone annuo più alta in favore dell’Amministrazione;
- numero di loculi ceduti gratuitamente all’Amministrazione pari a zero. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 5 punti, per l’offerta di maggior numero di loculi;
- durata della concessione pari a venti anni. Il coefficiente sarà pari ad 1, con attribuzione di 5 punti, per l’offerta che preveda la maggiore riduzione della durata della concessione rispetto al termine di 20 anni.

 

5. Contenuto essenziale della convenzione.

La bozza di convenzione deve necessariamente contenere (oltre le clausole il cui contenuto è imposto dalla legge o dai regolamenti) le seguenti previsioni:

      a)   assunzione da parte del concessionario degli oneri relativi alla predisposizione del documento preliminare da parte del competente Ufficio comunale e dei compensi dovuti al R.U.P., al supporto esterno al R.U.P. per tutte le attività svolte in fase di preparazione del documento preliminare di fattibilità e fino al collaudo dell’opera, da determinarsi in conformità alle tariffe vigenti e disposizioni di legge, nonché degli oneri relativi allo svolgimento delle procedure concorsuali ed all’espletamento  del collaudo delle opere da realizzare;

      b) applicazione di adeguate penali a carico del concessionario per ritardo nell’esecuzione dei lavori e per inadempimenti nello svolgimento del servizio;

      c) assunzione da parte del concessionario dei compensi dovuti per il collaudo amministrativo e statico ai professionisti indicati su segnalazione da parte dei competenti ordini professionali;

      d) esonero da responsabilità dell’amministrazione durante l’attività di esecuzione dei lavori e svolgimento del servizio;

 


 

6. Avvertenze.

L’amministrazione si riserva di non procedere all’individuazione del promotore qualora le tariffe di concessione previste risultino eccessivamente onerose, nonché nel caso in cui non venga raggiunto l’accordo per l’eventuale integrazione o modifica della proposta.

L’amministrazione comunale si riserva, altresì, con provvedimento motivato, di non procedere alla successiva gara pubblica e all’affidamento per ragioni di opportunità o convenienza.

Ove, con provvedimento motivato, l’amministrazione decida di non procedere alla nomina del promotore o all’indizione della gara pubblica ed all’affidamento della concessione, i concorrenti non avranno nulla a pretendere.

7. Altre informazioni.

Tutta la documentazione contenente i dati da assumere a base delle proposte potrà essere visionabile gratuitamente, unitamente ai suoi allegati, con possibilità di fotocopiatura a spese del richiedente, nei giorni feriali e nelle ore di apertura al pubblico, sabato escluso, presso gli uffici URP del Comune di Bagheria, sito in Corso Umberto I° n.157. Copia del Bando integrale e degli elaborati di gara potranno essere spediti (escluso la trasmissione via fax) entro sei giorni lavorativi dalla data di ricezione della richiesta avanzata al Comune di Bagheria non oltre il decimo giorno antecedente la presentazione della documentazione, corredata d’attestazione del versamento di € 150,00 sul c/c postale n.15646904, intestato a: Comune di Bagheria – Servizio di Tesoreria. –  Per maggiori informazioni rivolgersi al n. 091/943710 – Fax 091/943704.

Il Responsabile Unico del Procedimento è il Geom. Onofrio Lisuzzo.

Il Supporto Tecnico Esterno al R.U.P. è l’Ing. Vittorio Mastrorilli.

Il Dirigente del Settore Settimo Competente è l’Ing. Giovanni Mercadante.

Comune di Bagheria
23/10/2005




leggi altre notizie

indietro
 

Copyright 2003 .Realizzazione Siti - A cura di Juan Carlos Ghioldi e il Comune di Bagheria. Foto di Annalisa Nisi.
Le informazioni fornite dal Comune di Bagheria sono riprodotte solo a scopo informativo e non se ne assicura la rispondenza al testo della stampa ufficiale, cui solo � dato valore giuridico. Non si risponde, pertanto di errori, inesattezze ed incongruenze dei testi qui riportati n� di differenze rispetto al testo ufficiale, in ogni caso dovuti a possibili errori di trasposizione.
 
 
Sedo - Buy and Sell Domain Names and Websites project info: bagheria.org Statistics for project bagheria.org etracker® web controlling instead of log file analysis